oggi punturina.

ho scoperto, oggi pomeriggio, di far parte di quel 3% di persone che provano dolore nel farsi fare una infiltrazione articolare al ginocchio.
chissà… spero faccia effetto al più presto. al momento, dopo più di sei ore… solo fastidio al ginocchio e nessun beneficio :-(

se metto la mascherina...

… non proteggo me, ma rendo sicuro te.
se tu non metti la mascherina invece, sei un possibile untore anche nei miei confronti che la indosso.
quindi tu non stai rispettando me e gli altri.
e se tu non mi rispetti, allora non lo faccio neanche io.
sai cosa faccio: continuo a portare la mascherina facendoti fare la figura del cogl..ne!

photo-1573997641075-a41a148b9af3

i colori.

restano appicicati addosso alle cose. non si curano di nascondersi, di non farsi vedere o altro. sono lì e li puoi, in un certo senso, toccare con gli occhi. passeggia in un bosco, magari dopo la pioggia e prova a descrivere quello che vedi: il verde smeraldo delle foglie bagnate, i riflessi di luce in un ruscello, il rassicurante blu del cielo che si manifesta.
i colori se ne fregano di tutto. della pandemia, delle chiusure dei negozi, delle relazioni messe in stand-by, del lavoro in pericolo e dei soldi che mancano. i colori sono lì a dirti che se loro ci sono, ci sei anche tu e che basterà continuare ad esserci per far tornare tutto com'era qualche mese fa.
non tutto tornerà uguale. non torneranno indietro le vittime e pagheremo sul piano economico per anni.
ma dobbiamo continuare ad esserci, se possibile migliori di prima.
esserci e fare la nostra parte.
e continuare a guardare i colori.

IMG_2199

quanta spocchia.

oggi, dopo un lungo periodo di astinenza, sono andato a donare sangue.
al termine, avevo appuntamento in una concessionaria. mi ha mostrato il modello a cui puntavo e mi ha spiegato con garbo e gentilezza tutte le caratteristiche. al termine del colloquio ho ringraziato e sono andato via.
la zona è piena di concessionarie e con mia moglie che nel frattempo mi aveva raggiunto, siamo andati a vedere cosa offriva la seconda.
dopo aver atteso qualche minuto prima che un addetto ci degnasse d'ascolto, si è palesato un venditore che, dopo aver ascoltato la mia richiesta, è apparso, come dire, disgustato e mi ha informato di rivolgermi alla concessionaria loro affiliata in un altro paese a circa venti chilometri, liquidandomi senza colpo ferire. preciso che non c'erano altri clienti e i miei modi sono stati più che cortesi.
lasciando la concessionaria, non ho potuto tacere a mia moglie la mia amarezza per il trattamento, aggiungendo epiteti esplicativi su quello che pensavo del venditore.
probabilmente la cortesia non è un optional a disposizione della casa… ve lo dico solo in privato 😉privato

bella ciao.

oggi alle 12.00, non alle 15.00 come il resto d'italia, alla finestra mi son messo con la chitarra a suonare bella ciao. una ragazzina a 300m ha fatto altrettanto al pianoforte. ci eravamo messi d'accordo. poi abbiamo suonato anche la guerra di piero.
dieci minuti. note che navigavano nel bosco e accordi che accompagnavano le emozioni. e pensieri. oggi soprattutto per le persone che la resistenza l'hanno fatta e poi un virus li ha portati via lasciando vuoti incolmabili.
in tv oggi la festa della liberazione ha, per fortuna, messo un pò da parte la pandemia del momento e ha dedicato la giornata al 25 aprile.
tante le figure proposte e tra tutte, per chi vorrà approfondire, ne sottolineo un paio, in verità otto. le conoscevo già e sono stato contento che siano state ricordate. non siate pigri, dategli una letta (leggete in questo periodo una marea di messaggi in chat…).

fratelli cervi

La_famiglia_Cervi


lidia menapace

233px-Lidia_Menapace_(cropped)